logo

Gli strumenti dell’Inbound Marketing - Pt. 1

21/12/2018
Luca Volpi
0 comments

Abbiamo già visto cosa sia l’Inbound Marketing, il sistema di digital marketing che ti permette di essere trovato da utenti qualificati, ti aiuta a convertirli in contatti,farli acquistare e poi a mantenerli come clienti affezionati, che fanno pubblicità per te.

Oggi ti parlerò di quali strumenti devi usare per farti trovare dai clienti su Internet usando l’Inbound Marketing.

Ognuna delle 4 fasi dell’Inbound Marketing (attrarre, convertire, vendere, intrattenere) è caratterizzata da determinati strumenti, ma molti strumenti possono essere usati in più fasi.

inbound marketing

1. Attrarre

SITO (SEO)

Il tuo sito web è il modo con cui appari e ti presenti su Internet, perciò devi fare in modo che sia utile per chi potrebbe interessarsi al tuo prodotto.

Devi ottimizzare il tuo sito per poter essere nei livelli più alti delle pagine ricerca, di modo che gli utenti possano subito trovarti.

Ottimizzare il sito significa che:

  • deve essere responsivo, cioè visualizzabile da ogni device
  • deve contenere informazioni pertinenti e rilevanti per gli utenti
  • deve avere una grafica e un’organizzazione interna chiara, per rendere l’esperienza dell’utente facile e scorrevole
  • deve contenere le parole chiave per i tuoi potenziali clienti

 

PUBBLICITÀ CON GOOGLE

Per posizionarti in alto nelle pagine di ricerca, oltre a farlo gratuitamente pubblicando contenuti di qualità, puoi anche considerare di creare degli annunci con Google Ads.

BLOG

L’abbiamo già detto, e lo ripeteremo: il content marketing è la base dell’Inbound Marketing; è ciò che tiene collegate e fa funzionare tutte le fasi.

Perciò è naturale che una parte molto importante dell’Inbound Marketing sia avere un blog.

Il blog deve avere contenuti interessanti, che rispondano in modo specifico alle domande degli utenti, mostrandogli che comprendi i loro bisogni e che puoi dargli una risposta.

Anche in questo caso è importantissimo scegliere le giuste parole chiave e inserirle in modo appropriato negli articoli.

SOCIAL

inbound marketing

Strumento fondamentale di tutto il funnel, i social sono uno dei mezzi principali con cui sempre più spesso i clienti fanno ricerche per prodotti o servizi.

Anche qui puoi scegliere se pubblicare solo post gratuiti o a pagamento (che sarebbe meglio, se vuoi creare una campagna più efficace).

Ciò che conta nei social è l’interazione con i propri utenti: rispondi alle loro domande, forniscigli informazioni utili, coinvolgili facendogli tu stesso delle domande, chiedendogli commenti, pareri, ecc.

2. Convertire

CALL TO ACTION

La call to action (CTA) è, appunto, l’invito rivolto all’utente a compiere un’azione che ci interessa (scaricare un ebook, andare su una landing page, lasciarci i suoi contatti…).

Convincere un utente a eseguire l’azione richiesta funziona molto di più se gli si dà qualcosa in cambio che puoi essergli utile: uno sconto, un ebook, una report con statistiche e trend, un podcast, ecc. ecc.

Le CTA devono essere :

  • chiare
  • semplici
  • ben visibili e presenti ma non troppo invadenti (non mettere una CTA ogni due righe di testo!)

La call to action deve apparire come il risultato naturale della tua strategia di content marketing: ad esempio, nella porzione di testo precedente puoi presentare un problema che affligge il cliente e poi lasciare intravedere la soluzione che puoi dargli, e che può ottenere cliccando appunto sulla CTA.

inbound marketing

LANDING PAGE

La CTA di solito rimanda a una landing page, ossia una pagina internet strutturata appositamente per farti lasciare i dati dall’utente che la visita, trasformandolo in un contatto.

La landing page deve essere chiara e sintetica; non deve contenere distrazioni ma guidare fluidamente il visitatore verso l’azione che vogliamo fargli compiere.

Qualunque sia l'azione, è importantissimo avere un form in cui l’utente ti lascerà i suoi dati.

Fondamentale è, ovviamente, avere un sistema efficace per un’ archiviazione funzionale di tutti i dati che si ottengono.

Infine, non dimenticare di realizzare una pagina di ringraziamento che verrà mostrata al cliente dopo che avrà compilato il form.

Per scoprire gli strumenti da utilizzare nelle ultime due fasi dell’Inbound Marketing, continua a seguirci!

 

Se invece vuoi subito costruire una strategia di digital marketing, contattaci!

About the author
Luca Volpi
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
02/03/2018
Enzo Volpi
0 comments
Immagine anteprima post
17/11/2017
Claudia Prosperi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione