logo
20 tecniche per far aprire e leggere la tua posta – Parte 1
07/08/2014
Enzo Volpi
0 comments

Una lettera di vendita spettacolare è inutile e diventa solo uno spreco di tempo se la tua posta non viene mai aperta.

Ecco quindi 20 tecniche per far aprire e leggere la tua posta dai tuoi clienti:

1- Usa una busta colorata o con una forma inusuale o un design originale che la faccia subito balzare all’occhio e distinguere dalle solite altre lettere

2- Usa buste grandi; è più costoso ma aiuta nell’attirare l’attenzione.

3- Usa un materiale diverso dal solito per la tua busta, come un foglio ruvido o una pergamena. Nei test è stato dimostrato che solo questo accorgimento origina una risposta significativamente maggiore; il costo speso per la tipologia di carta verrà recuperato con la risposta maggiore che si otterrà.

4- Usa un layout “ufficiale” per la tua busta. Le lettere che sembrano provenire da agenzie ufficiali o fonti autoritarie tendono ad essere aperte molto più spesso

5- Usa buste a finestra. Questa tipologia di lettera può essere molto utile soprattutto se il cliente può vedere qualcosa di interessante attraverso la busta.

6- Scrivi l’indirizzo a mano sulla tua busta. Dona un tocco di personalità in più che solitamente viene apprezzato.

7- Non usare etichette postali. Se non puoi scrivere l’indirizzo a mano stampalo direttamente sulla busta.

8- Usa l’inchiostro blu anzichè quello nero per scrivere l’indirizzo o se devi usare delle etichette sceglile colorate.

9- Sii sicuro di scrivere correttamente il nome del tuo cliente. Quanto ti dà fastidio ricevere lettere sulle quali il tuo nome è scritto in modo errato? La stessa cosa vale per i tuoi clienti, perciò fai attenzione.

10- Usa un vero timbro, non un francobollo prepagato.

11- Crea il tuo timbro personalizzato. E’ un tocco di classe che aggiunge personalità alla tua lettera.

12- Utilizza la posta prioritaria.

Stuzzicare l’attenzione del ricevitore o non farlo?

C’è da sempre un dibattito se sia giusto o meno mettere una piccola anticipazione del contenuto della lettera sull’esterno della busta, per incuriosire il lettore.

Se da un parte chi legge potrebbe interessarsi al contenuto della lettera proprio grazie a questa anticipazione, l’altra faccia della medaglia è che in questo modo il ricevente saprà fin dall’inizio di avere davanti una lettera che sia una sollecitazione per qualcosa.

Quindi quale metodo funziona meglio? In realtà entrambi funzionano bene, dipende solo dal tipo di campagna che si conduce o dal cliente a cui si punta.

13- Prima la lettera senza anticipazione: se stai cercando di creare una lettera prioritaria, con un look personalizzato, non usare le anticipazioni sulla busta o un francobollo, perchè così facendo gridi che la tua lettera è pubblicitaria. Se non c’è nessuna scritta sulla busta, il lettore deve aprirla per controllarne il contenuto.

Per conoscere le altre tecniche, seguici domani nella seconda parte dell’articolo!

 

Ti interessano altri consigli utili sul marketing nella posta diretta? Vai a Clevermarketing

A domani con la continuazione, Enzo.

About the author

Marketer, autore e formatore. Aiuto le aziende a migliorare i profitti e accrescere i ricavi attraverso sistemi di marketing automatico e sistemi di vendita pronti. Sono in cammino con te verso il successo.

Enzo Volpi
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
09/09/2016
Enzo Volpi
0 comments
Immagine anteprima post
08/09/2016
Enzo Volpi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione